418 Views

Addestramento per difesa personale, inizialmente solo militare esteso all’uso civile da pochi anni di origine israeliana, di rapido apprendimento fondato sulla rapidità di azione e lo sfruttamento di tutti i punti vulnerabili del corpo umano.

Si compone di tecniche mutuate da tutte le altre arti marziali in termini di colpi, parate, leve articolari e proiezioni in piedi, a terra, contro uno o più aggressori, su ogni tipo di ambiente sempre sotto stress mentale e fisico, anche quando l’attacco venisse portato con armi bianche, armi da fuoco ed oggetti contundenti.

È un addestramento senza regole, che ha come obiettivo la sopravvivenza in caso di aggressione e non si utilizza mai per attaccare qualcuno ma solo per difendersi, dopo aver preso in considerazione la fuga e la collaborazione.